logo-youtube  Facebook

Array
Home Page

Voglia di riscatto con la Forsempronese

Martellucci_AlessioPer i cremisi anche quello con la Forsempronese è un reicontro (si gioca alle 14,30) con una vecchia avversaria, ma solo come annate, quindi non ricorrente, perchè l'ultima volta l'hanno affrontata in Promozione 1971-72 (prima nel '69-70 e '70-71). Ora in Eccellenza ove i metaurensi sono retrocessi dopo la disastrosa D conseguente alla perdita dello sponsor con squadra molto cambiata da partenze e l'avvento del nuovo tecnico Fucili, quindi degli ex Zallocco e Francesco Giorgini e altri, la conferma di Fiori e di alcuni giovani. Ai quali la discesa sembra aver fatto ancora più male tanto da essere terzultimi (5 sconfitte e 8 punti) e tra i più anemici come gol segnati (6). Un'anemia che sembra aver contagiato anche il Tolentino (il 9 novembre ospiterà Montegranaro per la Coppa) che non fa punti (ne ha 16) e non segna da due turni e dalla cui rosa, per motivi di lavoro, è uscito Martellucci. Coach Roberto Mobili:  "Abbiamo perso male le ultime due partite: per varie cause, che abbiamo attentamente analizzato e che, in un clima di coesione e di unità d'intenti, faremo di tutto per evitare che si ripetano e per riprenderci contro un avversario che non è comunque da sottovalutare".

(Fonte, Il Resto del Carlino, Carlo Simonetti)

 

Immeritato stop a Senigallia

logo-vigorsenigalliaTolentino e Vigor Senigallia si ritrovano e ne beneficiano gli adriatici. Per i tolentinati, invece, si tratta della seconda sconfitta consecutiva, come pure della seconda in trasferta e quindi della terza stagionale. Un bilancio pesante dopo appena nove turni, come dice piuttosto chiaramente il fatto che la scorsa stagione, alla nona, il Tolentino contava un punto in più (17) e non aveva mai perso. Certo non bisogna parlare di crisi o invocare chissà cosa, però è evidente che là davanti non ci si possa affidare esclusivamente a Melchiorri, che è un elemento di spicco che molti vorrebbero avere in organico e per questo sempre più al centro di pesanti controlli. Una valutazione questa desumibile anche dal commento dell'amministratore Bruno Marinelli che, oltre ad evidenziare gli errori arbitrali, ha accennato al "momento no" ma anche al fatto che "non si riesce a fare gol". Mentre il tecnico Roberto Mobili dirà che "non meritavamo di perdere". "Anche lo 0-0 ci sarebbe andato stretto – ha proseguito – perchè seppure di occasioni ce ne sono state poche, abbiamo giocato per trequarti di gara nella parte del Senigallia. Ma se al predomio non fai seguire dei gol, le cose si possono mettere male com'è successo a noi. E' una sconfitta che brucia molto, ma non accampiamo scusanti, anche se ritengo che la squadra abbia giocato una buona gara: vuol dire che dovremo lavorare ancora di più".

(Fonte: Il Resto del Carlino, Carlo Simonetti)

 

Amara Grottammare

Mobili_RobertoALTRO che cinquina di vittorie! Per il Tolentino è arrivata la prima sconfitta interna stagionale. Manco a dirlo ad opera del Grottammare, che pare proprio ci abbia preso gusto e per il quale evidentemente vale la regola del due: ha vinto per 0-2 stavolta, sempre 0-2 all'andata la passata stagione e 2-1 al ritorno. Al di là dei numeri è innegabile come il Tolentino, nell'occasione in una variante del modulo 4-3-1-2 (Marani a fianco di Melchiorri, Iacoponi un po' più indietro, Santoni e Iommi esterni alti, Fermani a coprire la difesa sempre con Ortolani, Capparuccia, Monteneri, Pistelli e Lori) non abbia brillato. Un po' dappertutto, ma soprattutto a centrocampo dove spesso il filtro non ha funzionato e dove forse non casualmente gli adriatici, dopo aver retto un tempo, hanno inserito Cesani e concretizzato una prolungata incursione siglando il primo gol. Il vicepresidente Raffaele Brandi: "Abbiamo giocato contro una buona squadra che, ancora una volta e soprattutto nel secondo tempo, ci ha messo molto in difficoltà. E' un vero peccato perchè con questa sconfitta abbiamo perso la testa della classifica (da primo il Tolentino è diventato terzo; ndr): cercheremo di rifarci domenica prossima". Mentre coach Roberto Mobili, a chi gli evidenziava la negativa tradizione col Grottammare, ha rimarcato come questa "dovrà pur essere cancellata, anche se per farlo bisognerà attendere la gara di ritorno".

(Fonte: Il Resto del Carlino, Carlo Simonetti)

 

FACILE-PEC-banner-UST-200x150

fatturazione-elettronica-echo-sistemi

tkssponsors

Condividi articoli
Ascolta la partita in Diretta
 
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Accetto i cookies da questo sito